Renault e.dams domina la Formula E, alla scuderia francese il titolo costruttori e quello piloti con lo svizzero Buemi

Regala grandi emozioni il campionato di Formula E, una serie che attira sempre maggiori spettatori ed investitori. Un mondiale vivo deciso nelle ultime due gare nel cuore del Battersea Park di Londra. A dominare tra i costruttori è la Renault e.dams (il secondo nella categoria). Il team si aggiudica anche il titolo piloti con lo svizzero Sébastien Buemi.

Energia e dinamismo di Renault e.dams sono stati premiati dalla seconda vittoria di Nico Prost al London ePrix e dal secondo titolo consecutivo conquistato dall’équipe nel Campionato FIA di Formula E. Nella corsa finale, organizzata nel cuore del Battersea Park di Londra, Sébastien Buemi ha dovuto spingere al massimo per assicurarsi i punti del giro più veloce in gara ed offrire alla scuderia un nuovo motivo di soddisfazione con il suo titolo piloti.

Renault e.dams si è impegnata da subito a fondo nella sfida della Formula E, conquistando il primo trofeo in gioco tra le équipe e mancato per un soffio quello piloti. Sono state introdotte significative modifiche nel regolamento tecnico della seconda stagione, che hanno dato maggiore libertà agli sviluppi del gruppo motopropulsore e hanno consentito a Renault di far rendere al massimo tutta la sua competenza. Grazie al know-how nel settore dei veicoli elettrici, che ha permesso di creare Twizy e ZOE, Renault e.dams si è subito imposta come favorita.

Sebastien Buemi Formula E

Durante questa seconda stagione, Renault e.dams ha monopolizzato il primo round di Pechino con undici secondi di vantaggio, ottenendo poi un nuovo successo al terzo appuntamento a Punta del Este, seguito dai piazzamenti a podio di Buenos Aires, Città del Messico e Parigi. La scuderia ritrovava poi la strada della vittoria a Berlino, prima della finale mozzafiato di Londra. Nico Prost ha avvicinato Renault e.dams al suo obiettivo, con la vittoria alla prima prova londinese, regalandole poi il successo anche nella seconda gara, condotta al comando dallo start alla bandiera a scacchi.

La corsa al titolo di Sébastien Buemi è stata al cardiopalma. I suoi trionfi di Pechino, Punta del Este e Berlino lo hanno portato a Londra con un solo punto di ritardo rispetto a Lucas di Grassi. Il suo quinto posto di sabato ha lasciato aperta la sfida ma il finale non è stato agevole. Séb e Lucas hanno danneggiato le rispettive monoposto dopo un contatto al primo giro. I due piloti si sono trovati alla pari dopo la pole position dello svizzero, e quest’ultimo ha dovuto continuare per potersi assicurare la vittoria. Ne è nato un vero e proprio gioco tattico. Entrambi esclusi dalla top 10, hanno provato ad assicurarsi i punti attribuiti al giro più veloce in gara. Un ultimo assalto di Séb nel penultimo giro gli ha dato il titolo, il suo primo in Formula E, dopo aver mancato di poco quello dell’anno scorso.

Nella conquista del primo titolo in Formula E, Sébastien Buemi ha totalizzato 155 punti e 3 vittorie. Nico Prost ha ottenuto due vittorie e conclude il campionato con 115 punti e il terzo posto in classifica.

Renault conferma il suo impegno nella Formula E anche per la prossima stagione. La casa automobilistica utilizzerà questa categoria innovativa come piattaforma di valutazione delle sue tecnologie avanguardistiche nei veicoli elettrici, per permettere a migliaia di automobilisti di beneficiarne quotidianamente. Renault è attualmente leader del mercato dei veicoli a zero emissioni.

Sébastien Buemi, visbilimente emozionato, ha ammesso: “Ho stentato a crederci. È formidabile essere campione dopo una stagione così difficile. Onestamente, non è in questo modo che avrei voluto conquistare il titolo. Abbiamo avuto questo incidente all’inizio e l’unica soluzione era firmare il giro più veloce in gara. Abbiamo dovuto impegnarci al massimo: strategia, posizione in pista… Sono però felice per tutti. Hanno lavorato tanto per preparare questo momento e lo meritano. Ha vinto il pilota più pulito e veloce, e con lui il miglior team”.

Soddisfatto Nicolas Prost che ha contribuito al titolo costruttori: “È stato un week-end da sogno! Il ritmo nelle ultime corse è stato molto sostenuto e sapevamo di essere l’équipe da battere, ma non c’è mai nulla di acquisito. Abbiamo vissuto un fine settimana fantastico, con due vittorie, è difficile chiedere di più. La giornata di ieri (ndr domenica) era molto importante. Ho avuto una stagione molto difficile, ma ho recuperato poco alla volta fino a trovare la formula vincente. Sono felice per il terzo posto nel campionato, felice per Séb e, evidentemente, orgogliosissimo di questa équipe fenomenale!”.

Alain Prost, co-fondatore di Renault e.dams, si dice “molto fiero della scuderia. La Formula E è uno degli ambienti più competitivi della mia carriera e ottenere i due titoli oggi rappresenta un fantastico successo. Ci siamo battuti contro team eccellenti e piloti di grande valore e non abbiamo mai pensato di avere la vittoria in tasca. Abbiamo lavorato molto tutto l’anno per avere la migliore monoposto possibile, e Renault ha fatto un fantastico lavoro con il gruppo motopropulsore. Assicurarsi due titoli in due stagioni è una ricompensa favolosa per tutti coloro che hanno dedicato tempo ed impegno all’équipe”.

Jean-Paul Driot, co-fondatore di Renault e.dams, ammette che è “difficile esprimere le proprie emozioni in momenti del genere. Si spera e si sogna di viverli, ma quando arrivano realmente è difficile trovare le frasi giuste. Sono fiero di ciascuno dei membri della scuderia per il suo contributo a questi successi. Abbiamo creato un team professionale e competente, raccogliendo la sfida nelle situazioni più difficili. Ne siamo fieri, come lo siamo della nostra partnership con Renault. Non ci siamo facilitati il compito, e questa giornata è stata particolarmente difficile, ma ci siamo arrivati e possiamo finalmente godercela!”.

Jérôme Stoll, Presidente di Renault Sport Racing, si dice “assolutamente felice di questi due titoli. Il Campionato di Formula E è una piattaforma ideale per dimostrare l’innovazione e la qualità delle tecnologie dei veicoli elettrici Renault. L’apertura del regolamento tecnico ha rappresentato un’occasione perfetta per le équipe di Renault Sport, il nostro dipartimento motorsport automobilistico e il Technocentre, centro nevralgico della progettazione dei nostri modelli di serie, per mettere alla prova le loro immense competenze e la loro comprensione di questa tecnologia. La robustezza e la competitività del package prodotto sono state rapidamente considerate le migliori, e sono fiero di disporre ormai di due titoli per affermarlo ufficialmente! Felicitazioni alla scuderia e a Sébastien. Attendiamo con impazienza gli sviluppi osservati in pista quest’anno per farne beneficiare i nostri clienti, grazie all’ultima generazione di veicoli Z.E.”.

Il risultato in Formual E conferma Renault come leader della mobilità elettrica, oggi alla portata di tutti con ZOE e Twizy. La Renault Twizy ha pochi concorrenti e le sue caratteristiche l’hanno portata a essere il veicolo elettrico più venduto d’Europa. Il Twizy è un veicolo agile e dinamico come uno scooter ma sicuro e comodo come un’auto.

La Renault Zoe è la vettura elettrica della casa automobilistica Renault proposta a un prezzo molto competitivo. La Zoe si propone con un’autonomia di 210 km con una velocità massima di 135 km/h, si propone al pubblico come una berlina compatta innovativa ed elegante.

9 su 10 da parte di 34 recensori Renault e.dams domina la Formula E, alla scuderia francese il titolo costruttori e quello piloti con lo svizzero Buemi Renault e.dams domina la Formula E, alla scuderia francese il titolo costruttori e quello piloti con lo svizzero Buemi ultima modifica: 2016-07-06T16:30:33+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un commento