A Varese testa a testa tra Paolo Orrigoni e Davide Galimberti

Giuseppe Sala non sfonda con il 41,7%. Stefano Parisi consolida il 40,8%. Mister Expo contro il fondatore di Chili tv. Sarà questo il ballottaggio in programma il 19 giugno. Fuori dai giochi Gianluca Corrado del Movimento 5 Stelle con il 10,1% e Basilio Rizzo (Sinistra italiana) con il 3,56%.

A Roma Virginia Raggi del Movimento 5 stelle fa l’impresa comunque vada. Al ballottaggio se la vedrà con Roberto Giachetti (Pd). La grillina blocca il conteggio sul 35,32%, davanti al candidato dem al 24,77%. A seguire Giorgia Meloni al 20,68%. Alfio Marchini raccoglie i 10,94%.

Bologna deve andare al ballottaggio per conoscere il prossimo sindaco. L’uscente Virginio Merola, riproposto dal centrosinistra, si ferma al 39,46%. La leghista Lucia Borgonzoni, sostenuta dalla coalizione di centrodestra, è lontana anni luce con il 22,27% dei voti. Il Movimento 5 Stelle con Massimo Bugani va al 16,59%. Al ballottaggio la leghista può ribaltare il risultato.

Luigi De Magistris non ce la fa al primo turno. L’ex magistrato a Napoli si ferma al 42,52%. Al ballottaggio se la vedrà con il candidato del centrodestra Gianni Lettieri. La renziana Valeria Valente resta fuori con il 21,26%. Matteo Brambilla, del Movimento 5 Stelle si ferma al 9,71%. De Magistris potrà contare oltre che sul Popolo arancione anche su tutta la Sinistra. Strada spianata verso la riconferma.

A Torino il dato clamoroso. Il dem Piero Fassino si ferma al 41,85%. Lo segue la candidata del Movimento 5 Stelle Chiara Appendino al 30,87%. Fassino e Appendino vanno al ballottaggio. Alberto Morano (FdI-Lega) si attesta all’8,40%. La sfida è tutta aperta a Torino e il Pd rischia di perdere il capoluogo piemontese.

A Cagliari il sindaco uscente Massimo Zedda (centrosinistra) verso la riconferma con il 50,9% dei voti (156 sezioni su 174). Piergiorgio Massidda (centrodestra) è al 32,2%, Antonietta Martinez (M5S) al 9,2%.

A Savona al ballottaggio vanno Cristina Battaglia (centrosinistra) 31,78% e Ilaria Caprioglio (Lega Nord) 26,61%, che supera di poco il candidato del M5S Salvatore Diaspro (25,10%).

A Varese testa a testa tra Paolo Orrigoni (centrodestra) che conquista il 47,10% e Davide Galimberti (centrosinistra) che si ferma al 41,96%. Stefano Malerba (Lista civica) prende il 7,13%.

9 su 10 da parte di 34 recensori A Varese testa a testa tra Paolo Orrigoni e Davide Galimberti A Varese testa a testa tra Paolo Orrigoni e Davide Galimberti ultima modifica: 2016-06-06T11:34:46+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn1

Lascia un commento