Hacker forzano accesso database con informazioni su 50 milioni di turchi

hackerIl database, la cui autenticità non è stata confermata da Ankara, contiene informazioni personali (nomi dei genitori, date di nascita e indirizzi), che potrebbero essere utilizzate per furti d’identità e altri illeciti, riferiscono i media della Turchia.

I dati sono raccolti in un archivio statale e utilizzati per fornire servizi pubblici. Le informazioni rubate sarebbero state pubblicate con un server ospitato all’estero.

Lascia un commento