Yara, Marita Comi ha ammesso di aver effettuato ricerche su Internet a sfondo pornografico

La moglie di Massimo Bossetti lo ha detto davanti ai giudici della Corte d’Assise di Bergamo. Marita Comi ha ammesso di aver effettuato ricerche su Internet a sfondo pornografico “sia da sola sia con mio marito”.

Nel corso della deposizione il presunto assassino di Yara Gambirasio ha esclamato: “E’ intollerabile, basta”. Marita Comi ha inoltre difeso Bossetti: “Fosse stato colpevole sarebbe crollato subito”.

9 su 10 da parte di 34 recensori Yara, Marita Comi ha ammesso di aver effettuato ricerche su Internet a sfondo pornografico Yara, Marita Comi ha ammesso di aver effettuato ricerche su Internet a sfondo pornografico ultima modifica: 2016-02-24T19:32:39+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn4

Lascia un commento