Roma, tre polacchi picchiano e danno fuoco ad una quarantenne

La polacca di 43 anni è in condizioni disperate al Policlinico Gemelli di Roma dopo che tre suoi connazionali l’hanno picchiata e le hanno dato fuoco. Il tentato omicidio è avvenuto al culmine di una lite, in una baracca in via Casal del Marmo, alla periferia di Roma. I tre responsabili, due uomini e una donna senza fissa dimora, sono stati fermati. Dovranno rispondere di rapina e tentato omicidio in concorso.

I Carabinieri della stazione di Ottavia e del Nucleo Investigativo di via In Selci, hanno appurato che la lite tra i quattro, che erano sotto l’effetto di alcol, è avvenuta proprio all’interno della baracca dove i tre al culmine della lite avrebbero rapinato la donna del poco denaro che aveva, dopo averla aggredita ed ustionata.

Sul luogo dell’aggressione i Carabinieri sono riusciti a parlare con la vittima, mentre arrivava l’ambulanza, poco prima che svenisse e hanno rintracciato la baracca dove la donna era stata picchiata e i tre presunti aggressori. Si tratta di due uomini di 45 e 46 anni e una donna di 31 anni. Sulla maglia di uno dei due uomini sono state ritrovate tracce di sangue.

9 su 10 da parte di 34 recensori Roma, tre polacchi picchiano e danno fuoco ad una quarantenne Roma, tre polacchi picchiano e danno fuoco ad una quarantenne ultima modifica: 2016-02-17T11:55:41+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento