Vicenza, Valletta del Silenzio, assessore Balbi: “Nessuna cementificazione”

“Nessuna nuova cementificazione, nessun allargamento della strada, nessuna asfaltatura di aree verdi”. L’assessore alla cura urbana, Cristina Balbi, ha risposto ad alcune questioni sollevate di recente dalla stampa sulla riqualificazione di stradella della Rotonda durante un sopralluogo con i giornalisti per fare il punto della situazione sull’andamento dei lavori.

“L’intervento sta procedendo come previsto – dice l’assessore Balbi – e i lavori saranno conclusi più o meno nel giro di un mese. L’obiettivo della riqualificazione è garantire una migliore accessibilità all’area, offrendo maggiore sicurezza per gli utenti della strada ed in particolare per pedoni e ciclisti Ora è una strada in pessime condizioni, piena di buche e pericolosa”.

“Alcune voci hanno denunciato nuove cementificazioni, asfaltature, allargamenti della sede stradale – continua Balbi -. Non è vero. Sono state diffuse informazioni non vere poiché la riqualificazione di stradella della Rotonda non prevede allargamenti, cementificazioni o asfaltature di verde. Non solo non ci saranno nuove asfaltature, ma l’asfalto attuale verrà sostituito con materiale meno impattante sull’ambiente. La riqualificazione prevede l’utilizzo di materiali drenanti a bassissimo impatto ambientale al posto dell’asfalto. Ed è già terminato l’intervento che ha portato all’interramento dei cavi dell’illuminazione che prima erano sospesi. Il progetto di riqualificazione della strada è stato oggetto di incontri con diverse realtà del territorio per essere condiviso attraverso la partecipazione ed è stato approvato da associazioni attive nella tutela del paesaggio e della natura”.

La realizzazione del progetto è costata 145.000 euro, ha ricevuto un finanziamento di 130.000 euro dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali e il via libera della Soprintendenza che ha effettuato un sopralluogo lo scorso dicembre. Il progetto ha ottenuto l’approvazione di Italia Nostra, Wwf e dell’Unione delle Associazioni di Campedello ed è stato presentato in incontri con associazioni, gruppi e residenti per raccogliere suggerimenti e indicazioni.

“Il Comune è impegnato per la tutela e la valorizzazione di questa splendida zona di Vicenza e dal 2009 ha sviluppato un piano complessivo per la valorizzazione e la salvaguardia del contesto della Valletta del Silenzio condiviso con Soprintendenza e Regione Veneto per la cui progettazione sono stati coinvolti residenti e associazioni attive sul territorio  – conclude l’assessore Balbi -. L’amministrazione ha agito contrastando l’abusivismo edilizio con l’abbattimento di una struttura edilizia non autorizzata e con la demolizione di un’altra struttura contenente anche amianto, realizzando e assegnando ai cittadini 18 orti urbani e recuperando la rete dei fossati attraverso pulizie e risezionamenti, riqualificando l’oasi naturalistico-didattica con un intervento da 115.000 euro cofinanziato dalla Regione Veneto con un contributo di 73.000 euro e affidandola poi la gestione dell’oasi al Wwf. Ogni singolo intervento è stato e sarà effettuato nel rispetto delle linee guida del piano complessivo e sottoposto all’analisi della Sprintendenza”.

9 su 10 da parte di 34 recensori Vicenza, Valletta del Silenzio, assessore Balbi: “Nessuna cementificazione” Vicenza, Valletta del Silenzio, assessore Balbi: “Nessuna cementificazione” ultima modifica: 2016-01-07T01:42:17+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento