Amnesty accusa Mosca di avere mancato di ammettere le vittime civili in Siria

Secondo Amnesty International “centinaia di civili” sono morti nei bombardamenti russi sulla Siria dalla fine di settembre, nei quali sono stati colpiti anche un ospedale, una moschea e un mercato e sono state impiegate bombe a grappolo. Lo afferma in un rapporto diffuso oggi in cui rivolge pesanti accuse al Governo Putin.

Lascia un commento