L’Isis potrebbe aver infiltrato i confini Usa con passaporti siriani dall’aspetto autentico

Allarme rosso negli Stati Uniti d’America. Il Califfato avrebbe introdotto propri uomini con passaporti siriani stampati con macchine in suo possesso. E’ quanto rivela un rapporto dell’Intelligence ottenuto da Abc News.

L’Isis, afferma l’emittente, è in grado di stampare i documenti da un ufficio di Deir ez-Zour, che controlla dall’estate, con “scatole di passaporti in bianco”.

Lascia un commento