Roverbella, agricoltore tenta di uccidere la moglie e credendola morta si impicca

Il dramma familiare è avvenuto a Roverbella, nel Mantovano. L’uomo di 76 anni, agricoltore, di notte si è accanito contro la moglie, affetta da una malattia degenerativa. Proprio lo strazio di vivere accanto ad una persona colpita da una malattia inguaribile sarebbe all’origine del dramma. L’anziano le ha messo le mani attorno al collo e ha stretto fino a farle perdere i sensi. Convinto di averla uccisa, ha raggiunto il garage e si è impiccato.

Lascia un commento