Cerveteri, il cratere di Eufronio e la kylix di Eufronio resteranno al Museo archeologico

A darne notizia il Ministro della cultura Dario Franceschini. “Giusto ricollocare le opere d’arte nel loro luogo d’origine. E’ solo l’inizio, la nostra è una strategia nazionale”.

Le due opere, simbolo della lotta contro il traffico illecito di reperti, erano prima al Museo Etrusco di Villa Giulia a Roma. Il cratere, trafugato nel 1971 ed esportato illegalmente negli Usa, era tornato in Italia nel 2006.

9 su 10 da parte di 34 recensori Cerveteri, il cratere di Eufronio e la kylix di Eufronio resteranno al Museo archeologico Cerveteri, il cratere di Eufronio e la kylix di Eufronio resteranno al Museo archeologico ultima modifica: 2015-11-07T13:22:43+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento