Vicenza, Epifanie dal fronte arte contemporanea per il Centenario della Grande Guerra

Mercoledì 4 novembre alle 18, accanto alla fontana dei bambini di Nereo Quagliato, in contra’ Garibaldi, avrà luogo il vernissage di “Epifanie dal fronte”, opera d’arte contemporanea composta da cinque installazioni site-specific, realizzata dal Centro Culturale e di Espressione Ossidiana grazie al bando “Energie sommerse” indetto dall’assessorato alla crescita del Comune di Vicenza e da Veneto Banca.
L’opera, che sarà ospitata nel centro storico di Vicenza dal 4 al 30 novembre, ideata e curata da Martina Camani e Marta Scaccia per Ossidiana, con la collaborazione di Giacomo Dal Prà, per il progetto grafico, e il sostegno di Industrial Starter, nasce in occasione del Centenario della Prima Guerra Mondiale.
La guerra viene narrata agli spettatori attraverso l’incontro con alcune situazioni simboliche dell’evento bellico, spettri vecchi di cent’anni tornano a prendere corpo in città e nelle cinque installazioni che compongono l’opera, il passato diviene, infatti, il mezzo per costruire l’identità del presente. Soldati, madri, spose, bambini: la Grande Guerra diviene il racconto delle microstorie che abitano la Storia, attraverso le prospettive dei soggetti coinvolti, in ogni installazione.
Un percorso artistico in cui la narrazione storica si carica di voci, colori, odori: i cinque sensi vengono toccati uno dopo l’altro avvolgendo il pubblico in un’esperienza fisica e di contatto reale. Il passato assume il peso della carne e perde la sua evanescenza: così la guerra viene demitizzata e avvicinata alla vita contemporanea.
I luoghi interessati in modo particolare dall’opera saranno: la Loggia del Capitaniato (“Tutti i Caduti”, dal martedì alla domenica ore 10-18), Palazzo Trissino (“L’attesa”, dal lunedì al venerdì ore 8-19.30), Palazzo del Monte di Pietà (dal lunedì al venerdì, ore 8.30-18.30) e la fontana dei bambini di Nereo Quagliato di contra’ Garibaldi (“Figli della Guerra”, dal lunedì alla domenica, ore 16-24), ma anche alcuni locali del centro storico (Antico Caffè Scrigni, Ristorante Righetti, Antica casa della Malvasia, Helmut Pub, Mavalà, Bar Borsa). La Grande Guerra verrà narrata attraverso una caratteristica coloritura locale, attraverso le parole del romanzo di Luigi Meneghello, “I piccoli maestri”, e dell’epistolario proveniente dalla Val Posina dal titolo “Un uomo, una donna. 1915-1918”, ma anche nella sua dimensione mondiale, come parte della storia di tutte le guerre.
La fontana di Nereo Quagliato si tingerà di rosso per richiamare alla vista l’immagine del sangue: questo lo scenario della performance inspirata a Le troiane di Euripide che vedrà in scena alcune attrici della compagnia Kitchen Project.
Per tutta la durata dell’esposizione, dal 4 al 30 novembre, verranno organizzate visite guidate condotte dalle autrici Martina Camani e Marta Scaccia, per i ragazzi delle scuole medie e superiori della città, aperte anche al pubblico, offrendo così un’occasione di riflessione e di confronto sulle opere realizzate, sia dal punto di vista dell’allestimento artistico che del contenuto concettuale.
I percorsi guidati alle installazioni si terranno lunedì e giovedì alle 18 al costo di 3 euro a persona, mentre gli assaggi guidati saranno sabato e domenica alle 10 al costo di due euro a persona.
In occasione del vernissage, la Tenuta Dalle Ore offrirà al pubblico presente un bicchiere di vino.

9 su 10 da parte di 34 recensori Vicenza, Epifanie dal fronte arte contemporanea per il Centenario della Grande Guerra Vicenza, Epifanie dal fronte arte contemporanea per il Centenario della Grande Guerra ultima modifica: 2015-10-30T01:38:44+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento