Gaetano Quagliariello scarica Angelino Alfano, pronto nuovo gruppo di 10 senatori

I “cespugli” che sostengono Matteo Renzi si dividono e si moltiplicano con il Premier che polverizza i mini alleati e punta ad assorbirli per consolidare la posizione di maggioranza del Pd anche in Senato.

Dopo il grande esodo da Forza Italia via Denis Verdini verso il Partito democratico, a sfaldarsi è Ncd di Angelino Alfano. A lasciare è l’ex ministro per le Riforme Gaetano Quagliarello che si dimette da coordinatore del Nuovo Centrodestra. Il senatore ha inviato a una lettera al leder di Ncd Angelino Alfano, per annunciare le proprie dimissioni da coordinatore del partito nella quale, secondo quanto si apprende, avrebbe ribadito la sua contrarietà a una linea ritenuta troppo vicina a quella del presidente del Consiglio. Le dimissioni da coordinatore potrebbero preludere a una uscita di Quagliariello dal partito.

L’intenzione, viene spiegato, è anche quella di affrontare all’esterno in un dibattito pubblico dal quale Quagliariello non ha intenzione di sottrarsi. Le dimissioni non sono ancora ufficiali. La frattura arriverà dopo il via libera alla legge di stabilità.

Lo strappo si consuma dopo il voto sulle riforme e soprattutto dopo la decisione della maggioranza di incardinare il testo delle unioni civili nell’Aula del Senato. Da giorni Quagliariello non nasconde irritazione per la linea dell’esecutivo e per il posizionamento del partito. Insieme a lui altri dieci senatori potrebbero lasciare Ncd e formare un gruppo autonomo.

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento