Pomigliano d’Arco, operaio cinquantenne della Entalpia morto in A1 ad Orvieto

Il napoletano ha perso la vita. Quattro suoi colleghi sono rimasti feriti gravemente in un incidente avvenuto sulla A1 1 km dopo il casello di Orvieto in direzione sud. I feriti sono stati soccorsi da vigili del fuoco e 118, anche con due elicotteri. Il furgone appartiere alla ditta di Entalpia di Pomigliano d’Arco, specializzata in lavori nel settore navale. Gli operai tornavano dalla Spezia. Erano tutte residenti in provincia di Napoli.

La vittima è un operaio di 57 anni. Viaggiava a bordo di un furgone Peugeot che avrebbe improvvisamente sbandato nei pressi di una curva, forse anche a causa della pioggia. I familiari di tutti gli operai si sono radunati nella sede della ditta per avere notizie.

I feriti sono stati trasportati a Roma, Orvieto e Terni. Per permettere l’arrivo dell’elicottero è stato necessario chiudere per qualche minuto anche la carreggiata nord dell’autostrada già comunque riaperta.

Sia il morto che i feriti sono stati sbalzati fuori dal veicolo, che si è poi fermato di traverso sulla corsia di marcia, finendo sull’asfalto.

9 su 10 da parte di 34 recensori Pomigliano d’Arco, operaio cinquantenne della Entalpia morto in A1 ad Orvieto Pomigliano d’Arco, operaio cinquantenne della Entalpia morto in A1 ad Orvieto ultima modifica: 2015-10-03T02:46:29+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento