Pordenone, omicidio di Trifone Ragone e Teresa Costanza indagato un commilitone di 26 anni

L’uomo iscritto nel registro degli indagati per il duplice omicidio è un commilitone di Trifone di 26 anni, residente a Pordenone, ma ancora non è stato rivelato il nome e non sarebbe ben chiaro il movente.

Il caricatore ripescato nel laghetto del parco di San Valentino è compatibile con la vecchia Beretta 7,65 utilizzata per tendere l’agguato la sera del 17 marzo al caporal maggiore Trifone Ragone e alla sua fidanzata Teresa Costanza.

Il caricatore ripescato nel laghetto è un modello monofilare che contiene più di sei colpi. Significa che l’assassino lo ha scaricato quasi completamente, che voleva essere sicuro di uccidere, cosa che ha fatto dimostrando sicurezza e abilità nel maneggiare la pistola. Una pistola Beretta realizzata prima della seconda Guerra mondiale.

Lascia un commento