Pomigliano, raid al cimitero tombe distrutte a martellate

I resti dei propri familiari sfregiati da un raid dei ladri di infissi e suppellettili in metallo. Per asportare la fioriere in ottone e in rame, fissate con dei bulloni sulle coperture di marmo delle tombe, i malviventi hanno usato il martello.

Decine di tombe sono state distrutte. Sulla cappella Sgammato i resti di alcuni componenti della famiglia sono rimasti completamente scoperti . Ossa e teschi sono ben visibili perché la copertura di marmo della nicchia è stata spaccata ed è precipitata a terra.

L’azione criminale ha inorridito e lasciata sgomenta l’intera Pomigliano. L’auspicio è che i Carabinieri assicurino alla giustizia gli autori di un gesto inqualificabile.

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento