Terni, ventenne spara ad un uomo di 41 anni intento a guardare la tv

L’uomo si trovava sul divano di casa quando un proiettile ha attraversato il soggiorno e lo ha colpito al petto, all’altezza del cuore. Il quarantenne lotta fra la vita e la morte al Santa Maria di Terni. E’ successo in un’abitazione di via Omega, zona Gabelletta.

La traiettoria del colpo ha subito spinto gli inquirenti a guardare dritto verso la palazzina di strada del Ponticello, una cinquantina di metri di distanza dal soggiorno in cui il quarantenne è stato centrato dal proiettile. L’attenzione balistica si è concentrata su un balcone della palazzina gialla e verde e in breve i militari sono piombati in un appartamento del secondo piano, all’interno hanno trovato soltanto un giovane di 24 anni, già noto alle forze di Polizia. Messo sotto torchio è saltata fuori una pistola di calibro corto, arma che il ventiquattrenne aveva accuratamente nascosto. Matrice abrasa e nessun titolo per detenerla. Un’arma clandestina che il giovane ha riferito di aver comprato a Roma.

Il ventenne è stato dichiarato in arresto. I carabinieri stanno cercando di appurare, attraverso una serie di accertamenti, se il giovane abbia sparato con l’intenzione di colpire il vicino di casa o se, diversamente, abbia premuto il grilletto e accidentalmente abbia centrato al petto l’uomo. A seconda dell’esito delle indagini, ci sta concentrando sulle relazioni tra le due famiglie, l’accusa sarà definita.

Il quarantunenne di Terni ferito all’altezza del cuore, lotta fra la vita e la morte. L’uomo è arrivato in gravissime condizioni al Santa Maria di Terni, dove è stato trasportato a sirene spiegate i sanitari del 118 chiamati dalla moglie, che si trovava in casa con lui al momento del ferimento. Trasferito in sala operatoria, è stato sottoposto a un intervento chirurgico. Il proiettile ha colpito l’emotorace sinistro con danni oltre che alla gabbia toracica anche all’addome. Al termine dell’intervento verrà trasferito in Rianimazione con prognosi riservata.

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento