Cura dimagrante per l’esercito di Pechino 300 mila unità in meno

Svolta cinese. Le forze armate che attualmente contano 2.2 milioni di soldati subiranno un taglio di 300 mila unità perché “noi amiamo la pace e non cerchiamo né l’egemonia (sugli altri popoli) né di espanderci”.

Dopo le 70 salve di cannone che ha aperto a Pechino la maxi celebrazione della fine della II Guerra Mondiale, il presidente Xi Jinping, nei tradizionali abiti della rivoluzione maoista, ha annunciato la “cura dimagrante”. Presenti alla parata gli ex presidenti cinesi, Jiang Zemin e Hu Jintao, oltre agli attuali leader del Politburo.

Lascia un commento