Omicidio Seramondi, Santokh Singh e Gurgjit Singh fanno scena muta

I due stranieri si sono avvalsi della facoltà di non rispondere Si tratta dei due indiani arrestati dalla squadra mobile di Brescia e ritenuti i complici dei due assassini dei coniugi Seramondi, freddati nella loro pizzeria a Brescia la mattina dell’11 agosto.

Santokh Singh, 43 anni arrestato a Mairano in provincia di Brescia e Gurgjit Singh, 29 anni fermato a Robecco d’Oglio nel Cremonese, non hanno risposto alle domande del Gip che li ha interrogati nel carcere di Bergamo, dove sono rinchiusi da mercoledì sera.

Lascia un commento