Modena, medico in forza all’Ausl al rientro a casa trova la moglie in un lago di sangue

neonatoLo ha riferito l’uomo al 118. Insieme ai sanitari è intervenuta la Polizia. La donna, africana come il marito, è stata trasportata al Policlinico. I due, già genitori di un bimbo di pochi anni che era in casa, hanno detto di non essere a conoscenza della gravidanza.

L’uomo è un medico africano, in forza all’Ausl. Al rientro a casa ha trovato la moglie in un lago di sangue, in preda a una forte emorragia e un feto di 6-7 mesi privo di vita sul letto, avvolto in una coperta. E’ successo in un appartamento di via Tamburini a Modena.

Lascia un commento