Messina, pedofilo contatta minori spacciandosi per coetaneo, caccia ai complici

Fermato dai Carabinieri a Messina l’uomo di 53 anni accusato di detenzione di file con foto e video di atti sessuali di adulti con minori e tra minorenni. Lo stesso materiale era diffuso sul web.

In base all’accusa, il cinquantenne, frequentando i social network, avrebbe contattato minori spacciandosi per un ragazzo della loro età.

Gli investigatori stanno cercando di rintracciare gli altri componenti della rete di pedofili della quale l’uomo farebbe parte.

Lascia un commento