Trento, incendio alla torre civica, nuovo intervento

Nuovo intervento dei vigili del fuoco questa mattina verso le 10.30 alla torre civica di piazza Duomo. L’allarme è scattato quando i pompieri presenti in zona hanno notato la fuoriuscita di fumo dalla sommità della torre dal lato di via Garibaldi. Immediato l’arrivo di un’autoscala che, in una ventina di minuti, ha spento un piccolo residuo dell’incendio di ieri. L’operazione ha richiesto la nuova chiusura al transito pedonale del passaggio tra piazza Duomo, piazza Pasi e via Garibaldi. Il transito è stato riaperto circa un’ora dopo, poco prima delle 11.30, a operazioni concluse. Per garantire che i pedoni e i clienti dei negozi possano transitare in sicurezza, nel pomeriggio saranno montati dei pannelli protettivi all’altezza del portico davanti alla torre.

In casi come questi, non è un fenomeno inatteso il riaccendersi del fuoco, poiché è impossibile escludere la presenza di braci nascoste. Non a caso la torre era controllata a vista da ieri. Oggi pomeriggio i vigili del fuoco torneranno sulla torre per procedere a un’operazione che in termini tecnici viene chiamata “smassamento”: consiste nel rimuovere tutto il materiale infiammabile, in modo da prevenire nuovi focolai. Non si è potuto asportare il materiale nell’immediato a causa delle alte temperature all’interno della torre.

Ai pompieri, protagonisti di queste due giornate così impegnative per la città di Trento, va il ringraziamento del sindaco Alessandro Andreatta: “I vigili del fuoco in questi giorni sono stati impegnati in un lavoro encomiabile: grazie al loro intervento tempestivo, sono stati perlomeno limitati i danni ed è stata garantita la sicurezza delle persone. Li voglio ringraziare uno per uno, a cominciare dal comandante Stefano De Vigili. E il grazie dell’Amministrazione comunale va anche agli agenti della polizia municipale, che hanno dato l’allarme, hanno garantito la sorveglianza e si sono prodigati per assicurare che l’operazione di spegnimento del fuoco si svolgesse senza rischi per nessuno”.

E’ per ora prematura la quantificazione dei danni. Già da oggi pomeriggio inizieranno i sopralluoghi per verificare lo stato degli interni della torre.

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento