Morto Francesco Di Leo, si era dato fuoco nell’atrio del Tribunale dei minori di Ancona

Non ce l’ha fatta Francesco Di Leo, l’uomo di 43 anni che venerdì si era dato fuoco nell’atrio del Tribunale dei minori di Ancona perché temeva di perdere la custodia del figlio di 8 anni.

Il Tribunale voleva affidare il bambino a una struttura protetta a causa di un precedente tentativo di suicidio del quarantenne pugliese, già indagato per droga e attualmente affidato in prova ai Servizi sociali.

Lascia un commento