Il regista Edoardo Falcone ha ricevuto il premio Groupama Opera Prima e Seconda per Se Dio Vuole

Premiata anche la regista Laura Bispuri per “Vergine Giurata”. Si tratta di un premio pensato per valorizzare la nuova cinematografia italiana. Groupama Assicurazioni, main partner della XXI edizione dell’Isola del Cinema, lo ha assegnato al miglior regista fra un gruppo selezionato di film.

Una giuria composta da professionisti della cinematografia e della cultura (Gloria Satta, Marco Spagnoli, Mario Mazzarotto, Aureliano Amadei, Stefano Amadio) nel corso dello show condotto da Andrea Delogu, conduttrice televisiva e radiofonica, ha premiato Edoardo Falcone, regista del film “Se Dio vuole”, opera prima uscita nelle sale italiane lo scorso aprile 2015 per aver messo in scena una storia di amicizia e amore familiare che gioca sui toni della commedia brillante, piena di ritmo, con trovate esilaranti. La brillante coppia di attori, Marco Giallini ed Alessandro Gassman, si iscrive a pieno titolo nella tradizione della miglior commedia italiana.

Premio del pubblico, invece, per Laura Bispuri con la pellicola “Vergine Giurata”: il film, che ha registrato le maggiori presenze all’Isola tra quelli in concorso Groupama Assicurazioni Opera Prima e Seconda, e che racconta la storia intensa della giovane Hana che rinuncia alla sua femminilità per sfuggire alla cultura arcaica e maschilista del suo paese di origine sulle montagne albanesi. Premi e riconoscimenti nel corso della serata anche per gli altri protagonisti dei film in gara presenti in sala: Premio Speciale L’Isola del Cinema a Michele Alhaique per il film “Senza nessuna pieta’”, Premio miglior Attore a Marco Giallini e miglior Attrice a Alba Rohrwacher.

9 su 10 da parte di 34 recensori Il regista Edoardo Falcone ha ricevuto il premio Groupama Opera Prima e Seconda per Se Dio Vuole Il regista Edoardo Falcone ha ricevuto il premio Groupama Opera Prima e Seconda per Se Dio Vuole ultima modifica: 2015-07-31T05:21:54+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento