Tunisi, Beji Caid Essebsi ha decretato lo stato di emergenza

Misure speciali in Tunisia. Assegnati poteri eccezionali a polizia ed esercito. L’ultimo stato di emergenza era stato dichiarato il 15 gennaio del 2011 dopo la fuga del presidente deposto Zine El Abidine Ben Ali ed era stato revocato il 6 marzo 2014.

Il capo dello Stato tunisino, Beji Caid Essebsi, ora ha decretato il nuovo stato di emergenza in tutto il Paese, dopo il sanguinoso attentato del 26 giugno costato la vita a 38 turisti. Lo ha reso noto la presidenza.

L’attentato sferrato venerdì scorso dallo studente tunisino Seifeddin Rezgui, ucciso dalla polizia, è stato rivendicato dallo Stato Islamico. A marzo l’Isis aveva rivendicato anche l’attentato condotto da un commando all’interno del Museo nazionale del Bardo a Tunisi e costato la vita a 21 turisti, tra cui quattro italiani, e un poliziotto tunisino.

Lascia un commento