Sturno piange la scomparsa del sindaco Aurelio Cangero

L’amministratore pubblico è deceduto dopo un grave malore che lo aveva colpito durante un convegno, legato ad una malformazione cardiaca che 10 anni fa aveva stroncato anche il fratello di Aurelio Cangero.

Le condizioni del sindaco erano apparse subito disperate agli occhi dei medici del Moscati di Avellino che nella notte tra mercoledì e giovedì avevano effettuato sul primo cittadino un intervento chirurgico delicatissimo. La prognosi parlava di dissecazione aortica.

Cangero ha lottato tra la vita e la morte in terapia intensiva, fino al triste annuncio che ha sconvolto familiari, amici e cittadinanza.

Lascia un commento