Roma, Noa e Bocelli per Papa Francesco. Venerdì a San Pietro il Concerto in preghiera

Il tenore toscano Andrea Bocelli, la cantante Noa, l’australiana Darlene Zschech e dagli Stati Uniti il cantautore Don Moen sono gli artisti che si esibiranno per Vie di unità e di pace, lo speciale concerto ecumenico che venerdì 3 luglio (alle 16) radunerà migliaia di persone nella Capitale, a Piazza San Pietro. Un’occasione straordinaria di “ecumenismo spirituale” che vedrà il suo clou alle 17.45 quando in piazza arriverà Papa Francesco per un’Udienza speciale.

L’originale iniziativa è promossa dal Rinnovamento nello Spirito Santo (RnS), con il patrocinio di Roma Capitale, in occasione della 38esima Convocazione Nazionale del Movimento, una due giorni di preghiera, spiritualità e di evangelizzazione che proseguirà nella giornata di sabato 4 luglio allo Stadio Olimpico.

Un doppio speciale appuntamento che vedrà protagonisti non solo i noti artisti internazionali, ma anche numerosi delegati ecumenici: Leonardo Sandri, prefetto della Congregazione per le Chiese orientali, Kurt Koch, presidente del Pontificio Consiglio per la Promozione dell’Unità dei Cristiani, Angelo Bagnasco, presidente della Conferenza Episcopale Italiana, il vescovo armeno-cattolico di Aleppo Boutros Marayati, il rappresentante dell’Arcivescovo di Canterbury presso la Santa Sede, David Moxn, il vescovo luterano di Strängnäs (Svezia) Jonas Jonson, il pastore non denominazionale della Passion City Church di Atlanta Louie Giglio, Salvatore Martinez, presidente del RnS, insieme a delegati ortodossi e pentecostali. È la prima volta che un simile evento ecumenico viene proposto a piazza San Pietro, cuore della cristianità.

L’evento sarà condotto da Francesca Fialdini. L’ingresso è libero.

9 su 10 da parte di 34 recensori Roma, Noa e Bocelli per Papa Francesco. Venerdì a San Pietro il Concerto in preghiera Roma, Noa e Bocelli per Papa Francesco. Venerdì a San Pietro il Concerto in preghiera ultima modifica: 2015-07-02T02:29:41+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento