Roma, il nuovo modello di raccolta differenziata si estende anche al Municipio I

La rimodulazione dei servizi si avvia nel quartiere di Trastevere ed entro l’estate coinvolgerà tutto il territorio municipale. L’operazione si svolge nell’ambito del Piano 2015-2016 della raccolta differenziata approvato dalla Giunta che estende il nuovo modello di raccolta a tutta la città.

La riorganizzazione, condivisa da Ama con l’assessorato capitolino all’Ambiente e con il I Municipio, mira aincrementare la percentuale dei materiali avviati a recupero(introducendo per le utenze domestiche la raccolta a 5 frazioni: organico, multimateriale leggero, vetro, carta e indifferenziato e favorendo una maggiore diffusione della raccolta per le utenze non domestiche) e a migliorare il livello di pulizia e decoro del Centro storico (attraverso il divieto di abbandono dei rifiuti in strada e la programmazione delle modalità di raccolta, che tengano conto della specificità del territorio).

Il progetto coinvolgerà entro l’estate circa 196 mila residenti del I Municipio. Il nuovo modello di raccolta stradale, che prevede la revisione delle 1500 postazioni di cassonetti e l’introduzione del conferimento separato di vetro e organico, interesserà 100 mila i cittadini; mentre la rimodulazione del “porta a porta” riguarderà circa 80 mila cittadini (almeno 25 mila residenti in più rispetto a prima). Solo nei quartieri Aventino, Testaccio e San Saba (circa 16 mila residenti) rimarrà il sistema attuale di raccolta, con l’aggiunta delle campane per il vetro.

A Trastevere il nuovo modello di “porta a porta”, che vede interessati 19.100 cittadini, prevede il prelievo dei rifiuti organici, 3 volte a settimana; quello della carta, plastica e metalli, indifferenziato, 2 volte a settimana e quello del vetro, 1 volta a settimana. Gli utenti troveranno accanto ai contenitori condominiali per vetro e scarti organici, un terzo contenitore – a rotazione – per carta, cartone e cartoncino (sacco bianco), plastica e metallo (sacco blu), materiali non riciclabili (sacco nero).

E’ importante sottolineare che nessuna famiglia dovrà esporre alcun sacco fuori dai portoni.

Per le utenze domestiche che non hanno spazi sufficienti Ama metterà a disposizione diverse piazzole fisse dove sarà possibile conferire i differenti rifiuti, dal lunedì al sabato, due volte al giorno (di mattina dalle 7 alle 9,30 e la sera dalle 20 alle 22,30). Il servizio di raccolta per le utenze non domestiche (ristoranti, bar, negozi e attività varie) verrà ricalibrato in funzione delle esigenze specifiche legate alla tipologia di utenza.

Da alcuni giorni a Trastevere si stanno consegnando ai residenti dei kit informativi (calendario di raccolta e guida La Raccolta differenziata a casa tua) e tre bustoni pieghevoli per la raccolta di carta, vetro, plastica e metallo, oltre a sacchetti compostabili per gli scarti alimentari. Alle nuove utenze viene consegnata anche la biopattumiera per la raccolta dell’organico.

A supporto dell’avvio della riorganizzazione del servizio è iniziata anche una campagna informativa attraverso Info point localizzati presso il mercato di piazza San Cosimato, in piazza di Santa Cecilia, piazza Trilussa e piazza Santa Maria in Trastevere.  Queste postazioni forniranno materiali informativi e indicazioni per effettuare il corretto conferimento dei rifiuti.

Lascia un commento