Roma, Palaexpo subito nomina commissario

“In attesa della due diligence, già prevista per l’azienda speciale Palaexpo, il Comune nominerà subito un commissario per garantire la prosecuzione delle attività programmate e contemporaneamente verranno definiti il nuovo assetto del Palazzo e il suo rilancio”. Questo è quanto fanno sapere il sindaco di Roma Ignazio Marino e gli assessori capitolini Giovanna Marinelli (Cultura e Turismo) e Silvia Scozzese (Bilancio e razionalizzazione della spesa) in merito alle dimissioni del cda di Palaexpo.

“La situazione dal punto di vista dell’amministrazione è questa: il Comune, nell’ambito del piano di rientro dei conti – spiegano dal Campidoglio – ha confermato la centralità della cultura tra i settori di intervento pubblico, indicando a ciascuna istituzione obiettivi mirati ad accrescere l’offerta anche in una razionalizzazione dell’impegno delle risorse pubbliche. In molti casi questo obiettivo è stato perseguito e raggiunto (è il caso dell’Opera, che ha accresciuto numero degli spettacoli, presenze e incassi). Per quanto riguarda il Palaexpo, la missione indicata era la stessa: tenere alto il livello dell’offerta culturale, accrescere le entrate dei biglietti, perseguire l’obiettivo di raccogliere accanto al finanziamento pubblico risorse di investitori e donatori privati. Prendiamo atto che questi obiettivi non sono stati raggiunti, pur dando atto al cda del lavoro svolto”.

Lascia un commento