Altamura, arrestati esecutori e mandante dell’attentato del 5 marzo a una sala giochi

L’attentato è costato il ferimento di 8 giovani, di cui uno di 27 anni tuttora in in coma. Si tratta di 4 persone, tra cui Mario D’Ambrosio, 43 anni, fratello del boss locale Bartolomeo, ucciso in un agguato nel 2010.

L’accusa è di strage, a causa della potenza dell’esplosivo usato e della consapevolezza della presenza di molte persone. Il movente,la lotta per il controllo del mercato del gioco d’azzardo.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin