Roma, operazione antiabusivismo nell’area autoricambi di Porta Portese

Ultima in termini di tempo, l’operazione antiabusivismo che 50 uomini della Polizia di Roma Capitale sta effettuando nell’area autoricambi di Porta Portese, guidati dal Comandante Generale Clemente.
Il controllo riguarda 8 “box” che da anni vendono materiale per autoricambi e merci varie, occupando abusivamente tutti i marciapiedi antistanti le attività, sul lato di via Portuense. Sequestrati centinaia di pezzi tra caschi, portapacchi, biciclette ed altro. Da tempo i titolari erano stati invitati alla rimozione della merce e a liberare i marciapiedi.

A giugno i Vigili sono intervenuti a più riprese con attività antidegrado e antiabusivismo in diverse zone di Roma. Domenica 7 una ventina tra agenti del gruppo Marconi della Polizia Locale e uomini dell’AMA sono intervenuti a Porta Portese sia all’interno del mercato che sotto i fornici sotto il ponte ferroviario di Piazzale della Radio, dove è stato sequestrato e distrutto ciarpame ritrovato nei cassonetti dei rifiuti. L’Ama ha provveduto a distruggere il materiale ripulendo le gallerie e i marciapiedi. Complessivamente sono circa 20 i quintali di materiale sequestrato e distrutto nelle aree di Lungotevere Testaccio, Piazzale dell’Emporio e Piazzale della Radio. Gli agenti hanno poi effettuato circa 50 controlli nei banchi del mercato, con 2 sequestri penali di profumi contraffatti e 3 sequestri amministrativi per capi e accessori di abbigliamento.

Controlli analoghi sono stati condotti dai Vigili del Gruppo Trevi nelle strade del centro storico frequentate da turisti – via delle Muratte e tutta l’area di Fontana di Trevi – con numerosi sequestri amministrativi a carico dei venditori abusivi: sequestrati oltre 2000 pezzi tra aste per selfie, ombrelli parasole e cappelli. In via delle Muratte, dove recentemente sono stati chiusi e smantellati molti dei gazebi presenti, sono stati sanzionati e allontanati numerosi venditori di stampe e souvenir. A via XX settembre un banco itinerante che si era sistemato in sede fissa è stato anch’esso sanzionato.

L’11 giugno a Trastevere, i Vigili sono intervenuti a contrasto degli illeciti, soprattutto nel settore della ristorazione: il personale della Polizia di Roma Capitale, Aequaroma e Inps ha controllato l’area di via della Lungaretta e zone limitrofe. Le verifiche documentali ed i sopralluoghi hanno evidenziato numerose evasioni di tributi non pagati, occupazioni di suolo pubblico non autorizzate e altre mancanze. Evasi 468.634,39 Euro per la TASI, 52.641,00 Euro di COSAP e 60.060,47 Euro di CIP per un totale di Euro 581.335,06.

Ancora, un’operazione congiunta dei Carabinieri con la Squadra Vetture della Polizia di Roma Capitale, il 12 giugno ha portato alla scoperta di false licenze NCC e al sequestro di 67 carte di circolazione contraffatte. Oltre ai terminal dei due principali aeroporti, gli agenti dei Carabinieri e della Polizia Locale hanno passato al setaccio i principali alberghi e le stazioni dei treni della Capitale. L’indagine era stata avviata nel 2011 dalla Procura di Rieti a seguito di un esposto per rilasci di autorizzazioni di noleggio con conducente emessi da funzionari del comune di Greccio. Durante i controlli i Vigili hanno sanzionato anche altri 2 autisti di NCC per la mancata revisione del mezzo, 1 per inefficienza del veicolo e 4 per la mancanza del “voucher”, ossia del titolo di viaggio: per questi ultimi sospensione dell’attività da 2 a 8 mesi.

9 su 10 da parte di 34 recensori Roma, operazione antiabusivismo nell’area autoricambi di Porta Portese Roma, operazione antiabusivismo nell’area autoricambi di Porta Portese ultima modifica: 2015-06-17T17:44:12+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento