Milano, rom travolge e uccide un pedone poi fugge via

Il nomade è stato ucciso da un palo abbattuto da un’auto guidata da un altro rom nella zona a nord-ovest di Milano. Si era pensato che la vittima, travolta mentre camminava su una pista ciclabile, fosse stata uccisa da un’auto pirata, ma in seguito le indagini dei Carabinieri hanno appurato che si è trattato di una drammatica fatalità.

Il rom alla guida dell’auto, una Citroen Xsara, stava fuggendo a folle velocità dopo una lite al campo nomadi abusivo situato a poca distanza dal luogo dell’incidente. Mentre scappava, altri rom lo inseguivano lanciandogli sassi. Una delle pietre ha rotto il lunotto posteriore, e il conducente ha perso il controllo dell’auto che ha sbandato e si è schiantata contro un palo.

Proprio in quel momento, sulla pista ciclabile che costeggia la strada stava passando un secondo rom, che si doveva recare al campo nomadi per partecipare a una festa. Il palo, cadendo, l’ha centrato in pieno uccidendolo. Un’altra ipotesi al vaglio dei Carabinieri è che l’auto abbia travolto il secondo rom a velocità così elevata che la vittima, sbalzata contro il palo, l’avrebbe abbattuto. Questa seconda possibilità, però, non potrà essere confermata se non dopo ulteriori rilievi.

Il rom alla guida dell’auto, dopo l’incidente, ha abbandonato la vettura ed è fuggito a piedi. Il fuggitivo è attivamente ricercato dai militari dell’Arma.

Lascia un commento