Crotone, approvato il rendiconto dell’esercizio finanziario 2014. Approvati anche i venti punti che riguardavano debiti fuori bilancio

assessori comunaliCome da prassi consolidata, la seduta del Consiglio comunale riesce ad essere valida in seconda convocazione quando è sufficiente la presenza di un terzo dei consiglieri che tradotto in cifre significa avere in aula undici consiglieri per procedere con i lavori. Il Civico consesso è composta da trentadue consiglieri più il Sindaco. La seconda convocazione ha fatto registrare una presenza di venti consiglieri a fronte di tredici assenti (il Sindaco era impegnato presso l’aeroporto Sant’Anna per incontrarsi con il Presidente della Calabria, Mario Oliverio, e con una società svizzera che vuole entrare nel consiglio di amministrazione della società aeroportuale).

Che la seconda convocazione avrebbe fatto registrare la maggioranza dei presenti non c’era alcun dubbio trattandosi dell’approvazione dell’esercizio finanziario del 2014. Se così non fosse stato, se il bilancio non si sarebbe approvato per mancanza del numero legale, o per mancanza dei numeri al momento di votare, il consiglio si sarebbe dovuto sciogliere e di fronte ad una tale situazione, andare a casa un anno prima, i consiglieri hanno evitato che accadesse. Altra nota della serata, lo sfaldamento dei sei dissidenti del Pd. Dei sei consiglieri dissidenti erano assenti Mimmo Mellace, Lorenzo Donato, Giuseppe Candigliota; presenti gli altri tre dissidenti: Franco Pristerà, Giancarlo De Vona, Michele Ambrosio.

L’assessore al bilancio, Sergio Contarino, nel relazionare ciò che è stato fatto nel 2014 non si è sottratto ad evidenziare le criticità che ormai da molto tempo caratterizzano la scrittura di un bilancio. Nonostante le difficoltà – ha dichiarato in aula Contarino – il 2014 il Comune di Crotone registra trentacinque milioni di opere pubbliche appaltate, cinque milioni in più rispetto all’anno scorso, quaranta cantieri aperti in ogni quartiere della città, conti in ordine, tutte le imprese che hanno rapporti contrattuali con il comune saldati.

Consegnati ventiquattro alloggi di edilizia popolare a Poggio Pudano ed otto alloggi nel quartiere Gesù per il quale sono stati previsti altri finanziamenti. Aperta la seconda Isola ecologica di Via Scalfaro, garantito il servizio trasporto scolastico con un risparmio per le casse del comune di oltre 130.000 euro con un costo del servizio a carico degli utenti che continua ad essere tra i più bassi d’Italia. Per quanto attiene all’attività produttiva, 43 imprese sono state sostenute dal fondo di Garanzia per complessivi 2.000.000 di euro. Sport, turismo e cultura i fiori all’occhiello della città, in seguito ai tanti avvenimenti sportivi arriveranno nel 2015 almeno quindicimila ospiti, ha sottolineato l’assessore Contarino durante la relazione. L’elenco delle cose fatte non termina qui, altre cose sono state realizzate stando alla relazione del bilancio letta in aula. Un passaggio ha sottolineto più degli altri l’assessore Contarino, la nota stampa del Sole 24 Ore, che certifica che l’amministrazione comunale di Crotone è tra le più puntuali in Italia a mantenere gli impegni con i creditori.

Il bilancio alla fine degli interventi dei vari consiglieri è stato approvato con diciassette voti a favore, due astenuti, uno contrario.

9 su 10 da parte di 34 recensori Crotone, approvato il rendiconto dell’esercizio finanziario 2014. Approvati anche i venti punti che riguardavano debiti fuori bilancio Crotone, approvato il rendiconto dell’esercizio finanziario 2014. Approvati anche i venti punti che riguardavano debiti fuori bilancio ultima modifica: 2015-06-09T22:34:38+00:00 da Giuseppe Livadoti
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento