Scandalo Uefa, ci sarà un altro giro di incriminazioni

Lo ha detto il capo dell’Irs, l’agenzia del fisco Usa, Richard Weber, che ha anche sottolineato, riferisce il New York Times, come nel corso delle indagini “una cosa ha portato ad un’altra, che poi ha portato ad un’altra ancora e ad un’altra”. Weber ha anche affermato di non credere che ci sia mai stata una decisione di indagare il calcio, “noi volevamo perseguire la corruzione”.

Lascia un commento