I Parchi della Basilicata protagonisti ad Expo

“L’acqua e i Parchi nazionali e regionali della Basilicata: tra torrenti, fiumi, cascate, dighe”, prosegue il viaggio tra le riserve naturali lucane, il palinsesto di Expo Basilicata gli riserva due giornate.

Attraverso la voce della natura incontaminata e autentica, continua il percorso della Lucania sul fil rouge di una delle principali risorse, l’acqua. I parchi della Basilicata sono caratterizzati dalle acque fredde e pure del monte Pollino, alto tra i 1800 e i 2000 metri; così come ruscelli e torrenti segnano percorsi naturalistici e adatti al turismo (dal trekking, alle passeggiate a cavallo, alle attività out door), arricchiti anche da percorsi culturali, che permettono di visitare, ad esempio, molte delle 150 chiese rupestri che, insieme ai Sassi di Matera, sono patrimonio dell’umanità. Le oasi protette della Basilicata occupano circa il 30 per cento dell’intera superficie regionale, collocandola al secondo posto in Italia, con due parchi nazionali (Pollino e Val d’Agri), due regionali (Gallipoli e Murgia) e sei riserve naturali. All’incontro Expo, realizzato in collaborazione con Federparchi, sono intervenuti i rappresentanti dei principali polmoni verdi della Lucania. Sottolineato il cammino congiunto di valorizzazione culturale e turistica attraverso le esperienze messe in campo sull’ educazione ambientale legata al rispetto della natura, delle biodiversità floreale e faunistica, in un’ ottica di valorizzazione e non di spreco.

Lascia un commento