Milano, nelle scuole primarie raccolte oltre 5 tonnellate di vestiti

Oltre 5 tonnellate e mezzo di abiti usati raccolti in 30 scuole primarie. Arriva così una bella lezione di solidarietà da parte dei bambini milanesi grazie all’iniziativa ‘Mettiti nei miei panni – Dixan per le scuole’, la raccolta di abiti usati che verranno donati all’organizzazione non governativa AiBi, attiva in tutto il mondo con iniziative contro l’abbandono minorile, come l’adozione, l’affido e il sostegno a distanza.

Tra i trenta istituti milanesi che hanno partecipato alla gara di solidarietà quella che ha raccolto il maggior numero di indumenti è la scuola ‘Sandro Pertini’. In un mese gli scolari di quell’istituto hanno portato nei contenitori della raccolta 480 chili di vestiti, circa 2 chili a testa, che equivalgono a circa 10 capi per ogni bambino. Al secondo e terzo posto si sono classificate le scuole Giuseppe Radice e Moscati Sforza.

Presso l’Expo Gate, gli alunni della ‘Sandro Pertini’ sono stati premiati per il successo raggiunto con biglietti omaggio per visitare Expo Milano 2015.

“I bambini hanno compiuto consapevolmente un grande atto di solidarietà e di consumo sostenibile –  ha dichiarato l’assessore all’Educazione e istruzione Francesco Cappelli -: da una parte aiutano i loro coetanei più bisognosi e dall’altra non sprecano i loro vestiti che non indossano più. Tutto ciò ci fa ben sperare per il futuro perché significa che d’ora in poi anche la loro attenzione verso il prossimo e verso le loro azioni sarà più consapevole”.

Il progetto ‘Mettiti nei miei panni – Dixan per la scuola’ è realizzato su tutto il territorio nazionale, coinvolgendo un totale di circa 30 mila bambini in 20 città ed è patrocinato dal Comune di Milano.

Lascia un commento