Tesoro e Agenzia del demanio vendono immobili per coprire i costi legati al personale

Obiettivo del progetto è di individuare e selezionare proprietà pubbliche da utilizzare per operazioni di dismissioni immobiliari -da realizzarsi entro un anno- al fine di ottenere risorse per coprire i costi legati al personale.

Il direttore generale del Tesoro Vincenzo La Via e il direttore dell’Agenzia del demanio Roberto Reggi hanno inviato alle Regioni, agli Enti locali e agli altri enti pubblici nazionali una lettera in cui si chiede di segnalare immobili di proprietà da vendere o valorizzare.

La lettera dà avvio al progetto “Proposta Immobili 2015” che – scrive il ministero dell’Economia in un comunicato – “ha l’obiettivo di individuare e selezionare proprietà pubbliche da utilizzare per operazioni di dismissioni immobiliari, da realizzarsi anche entro l’anno”. Destinatari dell’invito sono le Regioni, le Province, i Comuni capoluogo e non, con popolazione superiore a 50 mila abitanti e gli altri Enti pubblici nazionali inseriti nel conto economico consolidato pubblicato dall’Istat. Per il Molise, la Valle d’Aosta, il Friuli Venezia Giulia e il Trentino Alto Adige la soglia demografica dei comuni è ridotta a 20 mila abitanti e tali soglie potranno essere derogate per i territori di particolare interesse turistico e produttivo.

Roberto Reggi

Il Tesoro e l’Agenzia del Demanio hanno anche pubblicato sul sito la documentazione e i moduli per le “candidature” degli immobili da valorizzare “per assicurare la più ampia partecipazione da parte degli Enti e delle Amministrazioni pubbliche”. La domanda deve essere inviata entro il 31 maggio ed è prevista una decisa assistenza ai progetti. Le candidature che saranno accolte avranno: accesso alle procedure di alienazione semplificate; supporto alla promozione dei propri immobili presso un’ampia platea di potenziali investitori; assistenza tecnica specialistica dalle Direzioni regionali dell’Agenzia presso le quali sono stati attivati sportelli tecnici con il compito di gestire le proposte pervenute e prestare supporto tecnico-amministrativo ai partecipanti.

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento