Bolzano, la Giunta riduce la burocrazia per i bagni di fieno

Nella sua ultima seduta la Giunta provinciale ha deciso di modificare il regolamento sui requisiti dei bagni di fieno, anche a seguito di una sollecitazione del mondo imprenditoriale. “La modifica ha come effetto positivo una semplificazione burocratica per il gestore della struttura“, sottolinea l’assessora alla sanità Martha Stocker.

Per avviare l’attività dei bagni di fieno in futuro il gestore dell’esercizio dovrà comunicare al sindaco l’intenzione di intraprendere tale attività e la sede della struttura. Toccherà poi al sindaco inviare copia della dichiarazione al Servizio igiene e salute pubblica del comprensorio sanitario di riferimento. Sarà sempre il sindaco ad avere la facoltà di sospendere l’attività in caso di mancanza dei presupposti di sicurezza necessari.

“Per il gestore dei bagni di fieno questa modifica alla procedura rappresenta una facilitazione significativa, in quanto nell’avvio dell’attività può fare a meno di produrre una serie di dichiarazioni e di documentazioni”, spiega l’assessora provinciale Martha Stocker. La modifica del regolamento è stata originata da una proposta del SWR, l’associazione che raggruppa gli imprenditori di lingua tedesca.

 

9 su 10 da parte di 34 recensori Bolzano, la Giunta riduce la burocrazia per i bagni di fieno Bolzano, la Giunta riduce la burocrazia per i bagni di fieno ultima modifica: 2015-04-02T11:10:59+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento