Nazionale, la rabbia di Conte e la difesa di Chiellini

Antonio Conte ha commentato le polemiche sul caso Marchisio. ”Certe cose non possono scivolare via perché feriscono. Io so solo lavorare sodo: chiedo solo di essere lasciato in pace per lavorare, sono stato chiamato per questo. Certe cose non scivolano perché io ho una memoria di elefante”.

“E’ stata una vigilia tormentata, la squadra e l’allenatore non meritano queste situazioni. La nazionale va tutelata e aiutata a crescere”. Così Giorgio Chiellini difende l’Italia dopo il pari con la Bulgaria e le polemiche seguite all’infortunio di Marchisio. “C’è bisogno di positività. Noi facciamo quadrato intorno alla squadra e il mister è il nostro capitano. Lui è riuscito a cambiare la storia alla Juventus dopo due stagioni difficili e può farlo anche in nazionale”.

Lascia un commento