Empoli, sospetta meningite Mattia Brendaglia morto a 17 anni

Il minorenne era di Montelupo e giocava a calcio nello Scandicci. Si trovava ricoverato all’ospedale San Giuseppe. Il decesso è avvenuto ad Empoli. Scatterà la profilassi per un centinaio di persone, non appena sarà confermata la diagnosi. Si tratta della seconda vittima, dopo la morte, a febbraio, di un tredicenne di Bassa.

Mattia Brendaglia si era presentato in ospedale con febbre alta e macchie sul corpo. Frequentava l’istituto “Leonardo Da Vinci” di Empoli e abitava a Montelupo, nella frazione di Fibbiana. Nonostante le cure dei medici dell’ospedale San Giuseppe di Empoli, per il giovane non c’è stato niente da fare.

Come previsto l’azienda sanitaria ha già sottoposto a profilassi tutte le persone che sono state in stretto contatto con il ragazzo, in particolare i familiari i compagni di classe (2A) dell’Istituto Leonardo da Vinci di Empoli e anche i compagni della squadra di calcio dello Scandicci.

La famiglia del ragazzo è conosciuta in paese e la notizia ha raggiunto tutti gli abitanti di Montelupo. L’amministrazione comunale, appena ha saputo della morte del ragazzo si è attivata di concerto con la Asl 11 per capire come intervenire. La situazione, rassicura l’azienda sanitaria, è sotto controllo.

9 su 10 da parte di 34 recensori Empoli, sospetta meningite Mattia Brendaglia morto a 17 anni Empoli, sospetta meningite Mattia Brendaglia morto a 17 anni ultima modifica: 2015-03-21T17:52:09+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento