Bologna è la capitale dell’antimafia, 200 mila in piazza con Libera

76

don ciottiCosì il sindaco Virginio Merola. “Oggi Bologna è la capitale dell’antimafia, ma anche di un no deciso alla criminalità organizzata e alla corruzione”. Per Merola “deve essere un momento di svolta nella vita civile del nostro Paese”, ha aggiunto prendendo parte alla marcia organizzata da Libera per ricordare le vittime della mafia e della criminalità organizzata.

“Il processo di liberazione non è terminato. Ci vuole un’altra liberazione dalla presenza criminale. C’è bisogno di una nuova Resistenza etica, sociale e politica”. Così don Ciotti, fondatore di Libera, sul palco della manifestazione di Bologna a cui hanno partecipato 200 mila persone.