La Cina non è in deflazione

Lo ha affermato il premier cinese Li Keqiang, concludendo i lavori dell’Assemblea nazionale del popolo, il parlamento cinese.

L’obiettivo della crescita economica è del 7% nel 2015 e raggiungere questo obiettivo “non sarà sicuramente facile”, ha spiegato il premier, ma il governo è “determinato” a procedere con le riforme per ridurre il ruolo dello Stato nell’economia.

Nelle ultime settimane, il pericolo deflazione era stato segnalato da diversi esperti internazionali.

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento