San Polo d’Enza, settantenne violenta ragazzina di 16 anni

La ragazzina ha accettato un passaggio verso casa da quello che sembrava un innocuo anziano e che, invece, si è rivelato essere il suo violentatore. L’uomo ha svoltato in un parcheggio e ha violentato la sedicenne. La minorenne ha trovato la forza e il coraggio di rivolgersi ai Carabinieri che, dopo mesi di indagini hanno identificato e denunciato l’anziano per violenza sessuale aggravata.

La vittima, uscita dal corso di nuoto svolto in una piscina del reggiano, si era avviata a piedi verso casa. Lungo il tragitto era stata affiancata da una vettura guidata da una persona anziana, che si era offerta di darle un passaggio. L’uomo, che aveva riferito alla ragazza il suo nome di battesimo, era apparso gentile e corretto poi, però aveva deviato in un parcheggio dove aveva abusato della minore.

La ragazza non era riuscita a reagire. Solo in un secondo momento aveva chiesto all’anziano di smetterla e l’uomo non è andato oltre. L’episodio è giunto ai Carabinieri che hanno avviato le indagini finalizzate all’identificazione dell’uomo. La minorenne, ascoltata in forma protetta dai militari, seppur con le difficoltà legate alla delicatezza del caso, ha ricostruito quanto accaduto fornendo importanti elementi che, attentamente vagliati e riscontrati, hanno portato i Carabinieri di San Polo d’Enza, a indirizzare le attenzioni investigative nei confronti del settantenne, che è stato denunciato con l’accusa di violenza sessuale aggravata su minore.

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento