Matera, sul campus universitario un silenzio assordante

“Un silenzio assordante. Un tunnel senza via d’uscita. Oggigiorno sono ancora incerti i tempi di realizzazione del Polo universitario presso l’ex ospedale. Le istituzioni si celano dietro proclami e l’unica certezza oggi è un cantiere aperto, che procede a rilento”.

Lo dichiara Massimiliano Amenta, Candidato alle Primarie del Movimento Matera 2020.

“Molti sono i giovani Materani che chiedono con insistenza risposte sul destino del Polo Materano che consentirebbe di accrescere l’offerta formativa ed attrarre nello stesso tempo tanti ragazzi anche fuori dai confini Lucani.

I lavori presso lo studentato sono pressoché fermi e sono necessari 20 milioni di Euro per completare l’opera. Bisogna recuperare quelle somme dalla nuova programmazione europea 2014-2020 che nel settore dell’Università dovrà necessariamente potenziare l’offerta Materana con l’introduzione di corsi Master nei settori strategici della nostra città, ma soprattutto tempi certi di realizzazione perché l’università materana acquisisca davvero quell’autorevolezza e quel vigore ed uscire dal ruolo marginale che spesso ci ha visti protagonisti in negativo e subalterni al Polo Universitario del capoluogo di Regione. Oggi bisogna investire qui,forti del titolo conseguito ma soprattutto per attrarre eccellenze e sviluppare le peculiarità del territorio”.

Lascia un commento