Padova, Alberto Paulon travolto e ucciso in bici a Melbourne

Il giovane padovano Alberto Paulon, 25 anni, cuoco e pasticcere, è il nipote di Graziano Debellini, il leader padovano di “Comunione e liberazione”. Alberto Paulon era in Australia da pochi mesi. Lo scorso inverno ha lavorato nella notissima pasticceria Giotto, che opera anche all’interno del carcere Due Palazzi, aiutando i detenuti ad imparare l’arte della cucina.

Alberto è figlio di Massimo Paulon, il cuoco morto nel 1998 nello scoppio dell’Epifania in via Forcellini, e di Donatella Debellini, sorella di Graziano. In Australia aveva trovato anche una fidanzata e aveva iniziato la sua carriera di chef.

Il tragico incidente stradale è avvenuto in Sydney Road, una trafficata strada di Melbourne. Secondo una prima ricostruzione della polizia australiana Alberto Paulon è stato colpito dalla portiera di un’automobilista che aveva appena parcheggiato, è caduto dalla bicicletta e proprio in quel momento è passato un camion che lo ha travolto e ucciso.

9 su 10 da parte di 34 recensori Padova, Alberto Paulon travolto e ucciso in bici a Melbourne Padova, Alberto Paulon travolto e ucciso in bici a Melbourne ultima modifica: 2015-02-27T21:12:54+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento