Bitonto, Rinaldo Modesto spara 4 colpi di pistola ferendo gravemente l’ex moglie Grazia Murgolo

La donna di 47 anni si trova ricoverata all’ospedale San Paolo di Bari. Il ferimento è avvenuto per strada, in via senatore Sylos, nella frazione di Palombaio, a Bitonto. Grazia Murgolo ha ferite ad un rene, ad un polmone e al fegato. La coppia, che ha 3 figlie, era separata da 1 anno.

Secondo le indagini dei Carabinieri, il cinquantenne Rinaldo Modesto era convinto che la moglie avesse un’altra relazione, quindi, nel giorno del compleanno della donna, l’ha attesa sotto casa, l’ha affrontata e, dopo un diverbio, l’ha ferita sparandole con una scacciacani modificata calibro 3.80. Negli anni scorsi, proprio vittima della gelosia morbosa dell’uomo, la moglie aveva presentato 3 denunce per ingiurie e minacce.

Grazia Murgolo era scesa da casa per portare una teglia di pasta e ceci a casa della madre, residente nel condominio accanto. Ha incontrato l’ex marito con cui è sorto un diverbio. Così ha citofonato a casa, forse per chiedere aiuto a generi e figlie, i parenti si sono affacciati e hanno assistito al ferimento. Per strada è sceso uno dei 2 generi della coppia e Rinaldo Modesto pare abbia tentato di sparare colpi di pistola anche contro il giovane. Poi l’uomo è fuggito.

Scattata la caccia all’uomo da parte dei militari della compagnia di Molfetta e della stazione di Bitonto che, dopo poco tempo, hanno rintracciato l’aggressore a casa della parente, nel centro storico. Modesto non ha confessato, ma ha permesso ai Carabinieri di recuperare l’arma usata nel tentato omicidio. Era sotterrata e coperta da una pietra nella villa comunale di Bitonto.

9 su 10 da parte di 34 recensori Bitonto, Rinaldo Modesto spara 4 colpi di pistola ferendo gravemente l’ex moglie Grazia Murgolo Bitonto, Rinaldo Modesto spara 4 colpi di pistola ferendo gravemente l’ex moglie Grazia Murgolo ultima modifica: 2015-02-20T03:02:21+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento