Desenzano del Garda, si addormenta con la sigaretta accesa morto Giorgio Crimi

Il pensionato di 65 anni è stato rinvenuto privo di sensi sul divano in fiamme. L’incendio è divampato da un mozzicone di sigaretta e aveva incendiato il tessuto del divano, propagandosi al soggiorno. La moglie di 60 anni e il figlio di 25 anni erano fuori casa per commissioni e non appena sono rientrati hanno trovato il famigliare avvolto nelle fiamme, probabilmente vittima di un malore. Avevano chiamato il 118 ma all’arrivo dei sanitari le condizioni di Giorgio Crimi erano apparse disperate; era in arresto cardiaco a causa dell’intossicazione da fumo, è stato rianimato e ricoverato nell’ospedale gardesano. Poi il decesso. La casa è stata dichiarata inagibile dai vigili del fuoco.

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento