Tempio Pusania, trovati morti in casa i coniugi Sebastiano e Maria Diana Zanichelli

La nipote da una settimana non aveva più notizie di loro. La donna ha quindi allertato le forze dell’ordine che, quando sono arrivate nell’appartamento di via Della Pineta, a Tempio Pausania, in provincia di Olbia, hanno trovato i 2 anziani coniugi privi di vita. Polizia e Carabinieri sono al lavoro per fare luce sull’esatta dinamica dei decessi, che sarebbero avvenuti per cause naturali.

Sebastiano Zanichelli, 90 anni, soffriva da tempo di una malattia cardiaca; la moglie, Maria Diana, 85 anni, era costretta a stare al letto a causa di una grave malattia. Secondo i primi rilevamenti, l’uomo si sarebbe sentito male, forse per un infarto, e non avrebbe potuto aiutare la consorte, spentasi successivamente.

I Zanichelli sono i genitori adottivi di Giuseppe. Il 27 ottobre del 2002, quest’ultimo si rese protagonista di un delitto. All’epoca di 24 anni, uccise a coltellate una studentessa di 22 anni, Elisabetta Naddeo, ex compagna di scuola, che perseguitava da tempo. Giuseppe, di origine cilena, per quel delitto è stato condannato a 30 anni di carcere.

I beni della famiglia sono sotto sequestro perché su di essi pende la richiesta di risarcimento danni, avanzata dalla famiglia Naddeo.

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento