Firenze, non si può agire smontando e rimontando i mercati

In seguito alla risposta all’interrogazione sullo spostamento dei banchi di piazza San Firenze interviene la consigliera del Gruppo Misto Miriam Amato. “La risposta inerente lo spostamento dei banchi di piazza San Firenze mi fa capire che l’amministrazione non ha ben chiaro il danno economico che ha colpito gli ambulanti di San Lorenzo. Molte attività sono state chiuse, altre vanno avanti a fatica. La responsabilità è delegata alla sovrintendenza, non sono state previste agevolazioni o aiuti. L’amministrazione – prosegue la consigliera Amato – deve garantire le attività sul territorio, non si può agire come se si giocasse col Lego, smontando e rimontando i mercati; ci sono delle conseguenze e non tutte le piazze sono adeguate a garantire un guadagno sufficiente per mandare avanti l’attività. Ho proposto di costruire un percorso con gli ambulanti, di valutare l’opportunità di creare una guida mirata per i mercati in modo da incentivare e supportare queste attività. Temo – conclude Miriam Amato – che assisteremo ad altri disagi economici per le famiglie fiorentine, visto che l’unica cosa certa è che si potranno presentare solo delle osservazioni”.

9 su 10 da parte di 34 recensori Firenze, non si può agire smontando e rimontando i mercati Firenze, non si può agire smontando e rimontando i mercati ultima modifica: 2015-02-11T02:17:36+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento