Venezia, Carnevale l’ordinanza per la tutela dell’incolumità pubblica

Il comandante generale della Polizia municipale, Luciano Marini, ha firmato nei giorni scorsi un’ordinanza per la tutela dell’incolumità pubblica e della sicurezza urbana in occasione del Carnevale.
Nel dispositivo si legge che da domani, sabato 7 febbraio, fino a martedì 17 febbraio, nei luoghi pubblici e aperti al pubblico, è vietato ogni comportamento che possa turbare la tranquillità o compromettere l’incolumità pubblica; usare e/o portare al seguito materiali atti ad imbrattare; fare esplodere e/o portare petardi, castagnole, girandole e altri artifici esplodenti; accendere fuochi; sdraiarsi per terra, anche utilizzando sacchi a pelo o attrezzature similari in tutte le aree pubbliche del centro storico e delle isole.
E’ inoltre vietato usare in Piazza San Marco, in Piazzetta, sotto le Procuratie e nei luoghi interessati dalle manifestazioni programmate e autorizzate, apparecchi atti alla diffusione sonora o strumenti musicali che possono recare disturbo alle persone e alle medesime manifestazioni.

Lascia un commento