La Grecia potrebbe esaurire la propria liquidità entro il 25 febbraio

La Germania “schiaccia” Atene. La Bce ha deciso, infatti, di rimuovere la deroga, introdotta nel 2010, che consentiva alle banche elleniche di approvvigionarsi di liquidità fornendo in cambio garanzia titoli di Stato.

Secondo alcuni media, il governo greco potrebbe esaurire la propria liquidità entro il 25 febbraio. Il rifiuto del premier Alexis Tsipras ad accettare più prestiti di salvataggio potrebbe tradursi in un temuto “cash crunch”.

Lascia un commento